Quali sono le opzioni di trattamento per la varicella?

La maggior parte dei trattamenti per la varicella mirano a diminuire i sintomi, come prurito. Acetaminofene (Tylenol) può essere utilizzato per ridurre le febbri e dolori spesso associato con la presentazione iniziale dell'infezione virale. I bambini non dovrebbero mai essere somministrato acido acetilsalicilico (Aspirina) o farmaci a freddo contenenti aspirina a causa dei rischi per lo sviluppo di sindrome di Reye (una grave malattia metabolica acquisita associata a disfunzione del fegato e cervello e la morte).

Bagni di farina d'avena frequenti (Aveeno, ecc) può diminuire il prurito associato varicella. Inoltre, lozioni idratanti e lenitivi come calamina lozione o qualsiasi altro simile over-the-counter preparazione può essere applicato l'eruzione.

Diphenhydramine (Benadryl) o altri antistaminici può essere utile per il controllo del prurito. Sempre discutere di queste opzioni di trattamento con il vostro medico di assistenza sanitaria.

In aggiunta ai farmaci, ci sono anche misure preventive necessarie. Per i bambini piccoli, è importante mantenere unghie tagliate in modo da minimizzare il danno a causa di graffi e controllo del rischio di infezioni batteriche secondarie.

Infine, in alcuni casi di varicella, aciclovir (Zovirax) può essere prescritto. Aciclovir è un farmaco antivirale che è stato utilizzato per ridurre la durata dell'infezione. Questo farmaco ha solo dimostrato di essere affettiva se iniziata entro uno o due giorni dalla comparsa del rash associato con la varicella. Più comunemente, questo trattamento è riservato a pazienti con altre diagnosi che li mettono a rischio di malattia grave (malattie della pelle gravi, immunodeficienza).

Quali sono i sintomi e segni di varicella?

I sintomi tendono a comparire 14 a 16 giorni dopo l'esposizione iniziale, ma può verificarsi in qualsiasi momento da 10 giorni fino a 21 giorni dopo il contatto con il virus. La varicella è caratterizzata da uno o due giorni di febbre lieve fino a 102 F, debolezza generale, ed eruzioni cutanee, spesso il primo segno della malattia. Raramente, una persona può avere la malattia senza l'eruzione.

L'eruzione di varicella si sviluppa in colture con sollevato macchie rosse che arrivano prima, progressione di bolle che scoppiano, la formazione di piaghe aperte, prima di croste più. Questo processo inizia solitamente sul cuoio capelluto, poi il tronco (sua area di maggiore concentrazione), e, infine, le braccia e le gambe. Qualsiasi area di pelle che è irritata (da dermatite da pannolino, poison ivy, eczema, scottatura, ecc) rischia di essere duramente colpiti dalla eruzione. L'eruzione cutanea è in genere molto prurito (pruriginosa).

Può varicella essere prevenuta con un vaccino?

La maggior parte delle persone a sviluppare l'immunità a vita alla varicella dopo la prima occorrenza e non lo sperimentare di nuovo. Ma a volte il virus può riemergere più tardi nella vita come herpes zoster (zoster). L'obiettivo corrente nel U.S. e molti altri paesi è quello di garantire a tutti l' (o quasi universale) l'immunizzazione dei bambini con il vaccino contro la varicella.

La vaccinazione richiede solo due colpi. La prima vaccinazione è dato a circa 1 anno di età, e la seconda (richiamo) è dato a 4 anni. Se una persona anziana non ha avuto la varicella, il colpo può essere somministrato in qualsiasi momento. Ci sono state alcune reazioni avverse significative per il vaccino contro la varicella.

Tutti i bambini di, ad eccezione di quelli con un sistema immunitario compromesso, dovrebbe avere la vaccinazione. Vaccinazione è stata associata con una 90% diminuzione l'incidenza di varicella e tassi di complicazione significativamente più bassi a quelli che si sviluppano i sintomi.