Quali sono i sintomi di infezione da Mycobacterium marinum?

Tipicamente, i pazienti possono notare inizialmente un piccolo urto rosso o non guarigione ferita rossa sulla loro pelle poche settimane dopo una storia di esposizione ad acqua non clorata. Il novanta per cento dei casi coinvolgono le braccia (estremità superiori). Si può ricordare ottenere un graffio, raschiare, o puntura ferita diverse settimane prima, mentre in acqua.

Molte persone possono facilmente trascurare i primi segni e provare creme antibiotiche over-the-counter e disinfettanti da soli, nel tentativo di rendere l'urto o go mal di distanza. Spesso, pazienti che non possono decidere di andare al loro medico fino a che non riesce a liberarsi del bump per settimane o mesi, vedono più protuberanze, o vedere diffondendo urti in una “linea” motivo il loro braccio o della gamba.

Alcuni pazienti possono sentire dolore o prurito, mentre altri hanno comunemente un dolore localizzato e durezza al sito dell'infezione. Maggior parte delle persone altrimenti sane generale si sente bene durante l'infezione e non hanno la febbre o brividi.

I pazienti in cattive condizioni di salute o con altri problemi di salute, come un sistema immunitario compromesso o di altre malattie gravi possono verificarsi febbre, ingrossamento dei linfonodi localizzati, e infezioni sistemiche.

Quando M. marinum infetta la pelle, provoca localizzate noduli microscopiche per formare. Questi noduli sono chiamate granulomi. Essi si verificano in siti di trauma pelle dove ci sono graffi, tagli, e simili.

I granulomi di solito appaiono entro due o tre settimane di esposizione. Alcuni casi segnalati si sono sviluppate due a quattro mesi o più dopo l'esposizione a M. marinum causa della crescita molto lenta natura di questo batterio.

Il segno più frequente è un nodulo lentamente in via di sviluppo (leggermente rialzato) nel sito i batteri entrato nel corpo. Frequentemente, il nodulo è sulla mano o del braccio. Più tardi il nodulo può diventare una piaga si allarga (un'ulcera). Gonfiore dei linfonodi vicini si verifica. Granulomi multipli possono formare in una linea lungo il vaso linfatico che drena il sito. Queste lesioni di solito guariscono spontaneamente in alcuni mesi. Questa infezione può coinvolgere anche le articolazioni (artrite settica) e ossa (osteomielite).

Un fornitore di assistenza sanitaria dovrebbe essere consultato se un nodulo della pelle arrossata o irritata (ulcera) si sviluppa a seguito di contatto diretto della pelle con acqua dolce o salata o dopo la manipolazione o trasformazione di pesce.

Per le persone con compromissione del sistema immunitario, M. marinum infezione può essere particolarmente grave e coinvolgere diffusi (diffuso) malattia. Se si sospetta una infezione in tali circostanze, un fornitore di assistenza sanitaria deve essere prontamente consultato.

Quali test sono disponibili per diagnosticare l'infezione?

Le prove di laboratorio sono culture in cui è prelevato un tampone o campione e coltivate in laboratorio. Culture del M. marinum sono abbastanza difficili da coltivare e di solito può richiedere diverse settimane in laboratorio. La coltura può essere negativo, anche se vi è una infezione attiva. Il trattamento può essere ancora considerata anche se i risultati del test sono negativi, soprattutto se la storia del paziente sostiene di pesce passato o acquario esposizione.

In assenza di emocolture positive, una pelle o tessuto biopsia può essere utile un test per la diagnosi. Questo può aiutare a trovare i batteri microscopici.

Un test speciale chiamato reazione a catena della polimerasi (PCR) di tessuto può essere utilizzato in casi difficili per assistere nella denominazione del tipo esatto di batteri o specie Mycobacterium coinvolti.