Qual è il trattamento per la tubercolosi?

Una persona con un test cutaneo positivo, una cassa normale radiografia, e che nessun sintomo molto probabilmente ha solo i germi della tubercolosi alcuni in uno stato inattivo e non è contagiosa. Tuttavia, trattamento con un antibiotico può essere raccomandato per questa persona per impedire la tubercolosi si trasformi in una infezione attiva. L'antibiotico utilizzato per questo scopo è chiamato isoniazide (INH). Se preso per sei a 12 mese, impedirà la tubercolosi nell'operare in futuro. Infatti, se una persona con un test cutaneo positivo non tiene INH, vi è una 5%-10% rischio permanente che la tubercolosi si attiverà.

Prendendo isoniazide può essere sconsigliabile (controindicato) durante la gravidanza o per chi soffre di alcolismo o malattie del fegato. Anche, isoniazide può avere effetti collaterali. Gli effetti collaterali si verificano di rado, ma in grado di sviluppare una eruzione cutanea, e l'individuo può sentirsi stanco o irritabile. Il danno epatico da isoniazide è un evento raro e inverte in genere una volta il farmaco viene interrotto. Molto raramente, tuttavia, soprattutto nelle persone anziane, il fegato danni (INH epatite) può anche essere fatale. E 'importante quindi, per il medico di monitorare fegato di un paziente periodicamente ordinando esami del sangue chiamato “test di funzionalità epatica” durante il corso della terapia con INH. Un altro effetto collaterale di INH è una sensazione diminuita nelle estremità di cui una neuropatia periferica. Ciò può essere evitato prendendo vitamina B6 (piridossina), e questo è spesso prescritta insieme con INH.

Una persona con un test cutaneo positivo insieme a un torace patologica X-ray e espettorato evidenziando batteri della tubercolosi ha la tubercolosi attiva ed è contagiosa. Come già accennato, tubercolosi attiva di solito è accompagnata da sintomi, quali tosse, febbre, perdita di peso, e affaticamento.

Tubercolosi attiva è trattata con una combinazione di farmaci con isoniazide. Rifampicina (Rifadin), etambutolo (Myambutol), e pirazinamide sono i farmaci comunemente usati per trattare tubercolosi attiva in combinazione con isoniazide (INH). Quattro farmaci sono spesso presi per i primi due mesi di terapia per uccidere tutti i ceppi resistenti di batteri potenzialmente. Il numero viene generalmente ridotta a due farmaci per il resto del trattamento a base di farmaci-test di sensibilità che di solito è disponibile da questo momento in corso.

Streptomicina, un farmaco che viene somministrato per iniezione, possono essere utilizzati anche, in particolare quando la malattia è estesa e / o le pazienti non prendono i loro farmaci orali affidabile (chiamato “scarsa aderenza”). Il trattamento di solito dura per molti mesi e talvolta per anni. Il successo del trattamento della tubercolosi dipende in larga misura dalla compliance del paziente. Infatti, il fallimento di un paziente di assumere i farmaci come prescritto è la più importante causa di fallimento per curare l'infezione della tubercolosi. In alcune località, il dipartimento della salute richiede il monitoraggio diretto della compliance del paziente alla terapia.

La chirurgia per i polmoni può essere indicato per aiutare la cura della tubercolosi quando i farmaci non è riuscito, ma in questo giorno ed età, intervento chirurgico per la tubercolosi è insolito. Il trattamento con antibiotici appropriati di solito curare la tubercolosi. In assenza di trattamento, tuttavia, tuberculosis può essere una infezione letale. Quindi, La diagnosi precoce è importante. Le persone che sono state esposte ad una persona con la tubercolosi, o sospettano che siano stati, devono essere esaminati da un medico per i segni di tubercolosi e di screening con un test cutaneo della tubercolosi.