Che cosa è una contusione?

Si cade dalla moto, sbattere la tibia sul tavolino (che si giurato che si sarebbe mosso mesi fa), o eseguire in un muro e si svegliano con un wallop di un livido. Che cosa è una contusione, e cosa si può fare al riguardo? Un livido è causato quando piccoli vasi sanguigni sono danneggiati o rotti a seguito di un colpo alla pelle (che si tratti di sbattere contro qualcosa o colpire te stesso con un martello).

La zona sollevata di un urto o contusione risultati di fuoriuscita di sangue da questi vasi sanguigni nei tessuti lesi nonché dalla risposta del corpo al pregiudizio. Un livido è medico indicato come una contusione. A violaceo, contusione piatta che si verifica quando le perdite di sangue negli strati superiori della pelle viene indicata come ecchimosi.

Perché i lividi si verificano più frequentemente in alcune persone rispetto ad altre?

L'infortunio richiesto per produrre un livido varia con l'età. Lividi più facilmente negli anziani. Mentre può prendere un po 'di forza per causare una contusione a un bambino, anche i piccoli urti e graffi possono causare gravi lividi in una persona anziana. I vasi sanguigni diventano più fragili con l'età, e lividi possono comparire senza danno preventiva nei pazienti anziani.

La quantità di lividi può essere influenzato anche da farmaci che interferiscono con la coagulazione del sangue (e quindi causare più sangue nella pelle o tessuti). Questi farmaci comprendono farmaci per l'artrite molti farmaci chiamati farmaci anti-infiammatori (per esempio, ibuprofene [Advil, Nuprin] e naproxene [Aleve]) e over-the-counter farmaci, come l'aspirina.

Warfarin (Coumadin) è spesso prescritto dai medici specificamente per prevenire la coagulazione nei pazienti che hanno avuto coaguli di sangue nelle gambe o del cuore. Warfarin può causare gravi contusioni, soprattutto se il livello del farmaco diventa troppo alta. Cortisone farmaci, quali prednisone, promuovere lividi aumentando la fragilità dei piccoli vasi sanguigni nella pelle.

I pazienti con problemi di coagulazione ereditari (come in emofilia) o acquisiti problemi di coagulazione (come ad esempio in pazienti con malattie del fegato come la cirrosi) in grado di sviluppare ampie ecchimosi, inspiegabili lividi, o addirittura sanguinamento minacciante la vita.